Kobo e Kindle, pro e contro di entrambi

 

(ATTENZIONE: questo è un post del 2012 e riguarda quello che fu forse il primo modello di Kobo distributo in Italia. Molta acqua è passata sotto i ponti ed è probabile che alcuni, se non molti, dei punti trattati in questo post non siano più attendibili al 100%).

 

Mondadori ha mandato in prova – a me come a tante altre persone – un Kobo, il lettore di e-book (e sistema di pagamento e distribuzione di libri elettronici) che è stato abbinato al catalogo di e-book Mondadori. il modello di distribuzione è molto simile a quello di Amazon, e il paragone col Kindle, anche per affinità di formato e user experience, viene naturale. ho pensato che un post che li comparasse potesse essere utile a chi deve decidere quale dei due e-reader acquistare.

disclaimer: Mondadori non ha chiesto questa recensione in cambio del Kobo, ma il lettore accorto (o sospettoso :) vorrà tenere conto del fatto che essa è stata scritta a partire da un oggetto non acquistato (per quanto dal costo contenuto: meno di 100 euro). per parte mia li sto usando entrambi e non mi pare di poter dire di avere una preferenza assoluta per uno dei due.

il paragone è tra il Kobo nuova versione e il Kindle Touch (d’ora in poi KT) originale, cioè versione non paperwhite.

la conclusione finale dopo tre mesi di utilizzo è che Kobo è troppo instabile per un uso intensivo, e la trovate in chiusura del post.

 

dimensioni

le principali differenze sono sul peso e dimensioni (il Kobo ha quasi 30 grammi in meno, circa 7 mm in meno in altezza e 3 in larghezza). lo schermo è posizionato più in alto quindi c’è più spazio nella cornice in basso per i pollici, il che è decisamente apprezzabile quando si legge in piedi.

 

hardware e storage
le specifiche sono abbastanza simili. mi pare probabile che il Kindle sia stato preso come riferimento per la progettazione del Kobo. niente di male in ciò, il leader di mercato traccia sempre una strada che viene seguita da altri.
le principali differenze sono nella chiarezza dello schermo (Kobo è più bianco del KT tradizionale, di cui però credo sia uscita una versione migliore), e nello spazio a disposizione per gli ebook: KT ha 4GB, Kobo 2GB. ma la vera differenza è nella presenza di uno slot per micro SD sul Kobo, che permette di aumentarne la capienza fino a 32GB. l’espandibilità è molto importante per quanto mi riguarda, e questo è un punto nettamente a favore del Kobo.

 

compatibilità

un altro punto a favore del Kobo è la compatibilità con i formati dei file. KT per il testo accetta il formato nativo Amazon (AZW) più TXT e MOBI (e PDF, che comunque risulta poco pratico da leggere, su entrambi i reader). altri formati devono essere convertiti attraverso Calibre, un’applicazione disponibile sia per PC che Mac che Linux, poi spostati sul Kindle usando l’applicazione Amazon apposita.

Kobo legge direttamente anche i file EPUB, che mi pare il formato principe per quanto riguarda gli e-book, e non richiede di software esterni per convertire né per metterli sul lettore: è sufficiente un drag and drop. questa è una delle differenze più importanti, per quanto mi riguarda, tra i due reader. inoltre Kobo è compatibile con CBZ e CBR, caratteristica sicuramente apprezzata dai letttori di fumetti e graphic novel.

 

aspetto e sensazione al tatto

esteticamente Kobo appare più gradevole e elegante, con la finitura opaca leggermente gommata, i bordi a taglio e il dorso con un motivo trapuntato. la versione nera trattiene decisamente le ditate e va pulita spesso. il grigio neutro e i design di KT è meno chic, per chi ci tiene a queste cose. Kobo è disponibile in 4 colori, KT solo nel grigio d’ordinanza.

 

esperienza di lettura

punto importante, vediamo nel dettaglio i vari aspetti.
schermo più bianco quindi migliore lettura nel Kobo, abbiamo detto, ma questo dipende probabilmente dal fatto di sfruttare una tecnologia più recente: il nuovo Kindle Touch Pearl White paperwhite probabilmente sarà altrettanto brillante (non l’ho provato).

la gestione della libreria è forse un tantino più evoluta su Kobo: c’è anche la vista per copertine e non solo quella a lista. lo screensaver può mostrare la copertina del libro che si sta leggendo. Kobo mostra nella libreria la percentuale di lettura dei libri che si stanno leggendo.

per fare un paragone tecnico della resa grafica dei caratteri non credo di avere sufficienti competenze. entrambi i lettori consentono di modificare dimensioni e spaziatura del carattere. KT consente di scegliere fra tre tipi di caratteri predefiniti (ridotto, normale e sans serif) mentre Kobo permette di usare molti font diversi. margini e allineamento sono impostabili per il singolo libro su Kobo ma non su KT.
non entro negli altri dettagli dei menu perché sono piuttosto simili, le differenze più visibili mi sembrano quelle appena descritte.

sulla velocità di cambio pagina il Kindle Touch mi sembra più reattivo, e Kobo qualche volta, anche se raramente, sembra mostrare piccoli rallentamenti nel girare pagina e qualche incertezza nel mostrare i menu. roba di decimi di secondo, comunque. non ne sono certo ma ipotizzo che dipenda dal sistema operativo usato: KT è costruito su una versione customizzata di Linux mentre Kobo è basato su Android, che è un sistema che utilizza le risorse di sistema in modo differente, e potrebbe essere responsabile di qualche rallentamento, che in ogni caso non mi pare essere di ostacolo a una lettura agevole.

il fatto che entrambi sono basati su sistemi operativi aperti è lodevole, e dovrebbe consentire agli smanettoni di installare modifiche alle interfacce originali, il che è sempre una buona cosa.

 

il processo di acquisto

l’associazione dei reader con il proprio profilo online e con il database del sistema per gli acquisti inizialmente confonde un tantino, ma si tratta solo delle prime volte. la differenza forse dipende dal fatto che usando presumibilmente Mondadori due database (il proprio e quello della piattaforma di vendita gestita da Kobo) il processo di acquisto è un po’ più lungo e laborioso. Amazon ha lavorato moltissimo sulla messa a punto del flusso e l’integrazione tra Kindle e proprio profilo online, e la differenza mi pare si veda.
fare qualunque cosa che preveda la comunicazione tra Kindle e Amazon è quasi del tutto fluido, mentre almeno inizialmente su Kobo c’è qualche intoppino in più (compresa qualche piccola accortezza iniziale per montare un volume esterno Android su Mac, ché Android come file system a volte può essere un po’ scorbutico con OSX), ma la possibilità di fare drag and drop diretto tra computer e Kobo mi pare che ripaghi ampiamente dei piccoli problemi iniziali.

 

integrazione con i social network

questo è un punto che probabilmente non interessa alla maggior parte dei lettori ma per me è importantissimo. sono un lettore sociale e condivido molto di ciò che leggo sul social network (Facebook e Twitter sono gli unici due supportati da entrambi i reader).
se l’esperienza di condivisione di un brano su KT non è il massimo, su Kobo è proprio disagevole. inoltre non mi pare che Kobo non salvi i brani evidenziati sul un profilo personale come invece avviene su Kindle.

ma soprattutto su Kobo il sistema di selezione di brani del testo è impreciso al limite dell’irritante. selezionare è un delirio, e il brano condiviso viene troncato una volta pubblicato su Facebook (se viene pubblicato: a volte pare non accada, senza ragioni evidenti). la stragrande maggioranza delle persone probabilmente lo trova irrilevante, ma per quanto riguarda me e pochi matti come me questo è un notevole svantaggio, che mi impedisce di usare Kobo come unico e-reader. mi auguro davvero che nelle versioni successive (o magari con un upgrade, se è previsto) il problema venga risolto.

 

punteggi e gamification

Kobo prevede un sistema di punteggi che è una specie di gioco e ha lo scopo di divertire il lettore e spingerlo a leggere, e funziona in modo simile ai badge di Foursquare. non vitale, ok, e nemmeno imposto (si può disattivare). non ho usato il reader abbastanza per avere un giudizio compiuto, ma comunque l’idea è carina.

 

durata della batteria

non posso ancora fare veri paragoni, ma a chi si appresta a comprare il primo e-reader basti questo: non è il caso di preoccuparsi. le cariche durano settimane, ci si dimentica quasi che sono oggetti alimentati a batteria.

 

librerie disponibili

questo è uno dei punti più importanti e su cui varrebbe la pena di discutere. perché alla fine questi oggetti sono supporti, ma il prodotto è quello che ci leggiamo su. e quello che conta per l’acquirente è la disponibilità dei titoli (e il prezzo, che vediamo dopo).

non ho elementi per giudicare le dimensioni dei cataloghi di entrambi: danno entrambi dei numeri ma mi è difficile dire quanti titoli siano disponibili in italiano sulle due piattaforme. Amazon ha il vantaggio di essere partita prima, di essere più conosciuta tra gli appassionati di e-book e di avere un catalogo enorme, in lingua straniera, mentre ovviamente Kobo ha il vantaggio del catalogo Mondadori. non mi pare tutti i titoli siano disponibili su entrambe le piattaforme, ma onestamente non mi son messo a fare troppe prove. è però un criterio di scelta importante: chi legge solo in italiano deve capire quale dei due cataloghi è più completo o adatto a lui, chi legge in inglese probabilmente troverà più titoli (a prezzi presumibilmente migliori) su Amazon, ma chi legge libri acquistati e scaricati altrove apprezzerà molto la facilità di trasferimento su Kobo e la compatibilità sia con il formato EPUB che con MOBI.

 

prezzi

il modello di business su cui si basano questi e-reader è quello dei rasoi a testina di ricambio o delle stampanti: il supporto costa “poco” (meno di 100 euro),  il vero guadagno per il distributore è nei ricambi.

e qui c’è un discorso da fare che magari è personale, ma mi preme. gli e-book tutti gli e-book indipendentemente da chi sono venduti, hanno dei prezzi troppo cari. ho idea che la percezione del mercato dell’e-book sia che dovrebbe costare molto meno della metà del libro fisico, mentre non è così.

la ragione è ovvia: un libro di carta ha dei costi di materiali e distribuzione che sono virtualmente azzerati nel caso dell’e-book. è vero che dietro un libro ci sono lavori che spesso non consideriamo (scelta dell’autore, diritti, grafica, impaginazione, e quel ruolo importantissimo ricoperto dall’editing) ma ci sono anche dei costi che non sentiamo come nostra responsabilità: il marketing, la pubblicità, il costo francamente eccessivi di strutture editoriali mastodontiche, e il fatto che molti dei costi dipendenti dal libro fisico sono probabilmente riversati anche sull’e-book, per pareggiare i conti.

l’editoria è in crisi e di ciò siamo tutti consapevoli e preoccupati, ma la percezione è quella che è, e le persone sono disposte a spendere quello che sono disposte a spendere. in questo periodo, poco. mi pare chiaro che il futuro dell’editoria online sia destinato a seguire il percorso di altre industrie nell’abbassamento dei prezzi: è accaduto con la musica, sta accadendo con il cinema, è inevitabile che accada con i libri. un contenuto digitale può essere ottenuto in tanti modi, e le persone sono disposte ad acquistarlo solo a un prezzo che ritengono equo. la mia opinione è che debbano completamente cambiare le logiche di prezzo, perchè la vendita di e-book possa prosperare anche in Italia.

ma questo non c’entra su quale e-reader acquistare. io continuerò a usare entrambi. l’integrazione con il sito è migliore in Kindle, ma alcune caratteristiche (compatibilità con i formati, facilità di upload dei libri, espandibilità dello storage) mi fanno propendere per la soluzione Kobo. peccato per quelle difficoltà nella pubblicazione di estratti sui social network direttamente dal lettore.

Aggiornamento: ho dimenticato di sottolineare che Kindle ha la presa per le cuffie ed è in grado di riprodurre file mp3 e, soprattutto, audolibri, mentre il Kobo no. caratteristica che, considerando gli audiolibri, è di sicuro valore, e per che alcuni può essere determinante.

 

Aggiornamento:

RISOLUZIONE DEI PROBLEMI: dopo qualche mese il mio Kobo si è inchiodato su una schermata e ha smesso di rispondere ai comandi.  Ci sono due modi per resettare il Kobo se si blocca: il primo è tenere tirato per qualche secondo il tasto di accensione sul bordo superiore del reader, finché non si accende la lucina blu a fianco. Se questo non funziona, in basso sul retro del Kobo c’è un buchino: inserendo (piano!) la punta di una graffetta e tenendola premuta il Kobo dovrebbe resettarsi.

Se anche questo non è sufficiente, si può provare a fare un rispristino alle impostazioni di fabbrica tenendo premuti il tasto Home (quello in basso sul fronte del Kobo Touch) e il tasto Accensione (sul bordo superiore) per almeno 15 secondi.
Una volta ripristinato in questo modo è necessario reimpostare l’account utente e la connessione wi-fi, e risincronizzare la libreria.

 

CONCLUSIONE dopo tre mesi di utilizzo
nonostante le caratteristiche di maggiore flessibilità sui formati e lo storage esterno (che non ho mai usato) il Kobo mi pare sia ancora troppo flagellato da bug, problemi di integrazione con lo store, difficoltà a gestire una libreria di file importati, freeze e necessità di reset, per reggere il confronto con Kindle. ora sono nella fase in cui ignora completamente la mia libreria in locale e mi si è inchiodato su un apparente download infinito dello stesso libro.

forse è troppo giovane, forse non si è prestata sufficiente attenzione alla customizzazione di Android perché tutto andasse liscio, fatto sta che mi pare che Kobo crei un sacco di problemi all’utilizzatore intensivo; sicuramente li ha creati a me: entrato in un loop di freeze e reset, in questo momento è poco più che un fermacarte. dopo sei o sette hard reset senza risultati apprezzabili, mi sono reso conto che è molto più semplice convertire gli epub in mobi attraverso Calibre e passarli su Kindle.

 

81 thoughts on “Kobo e Kindle, pro e contro di entrambi

  1. Ho una domanda. Non ho capito se è possibile trasferire gli ebook già comprati da amazon sul kobo. Mi spiego.. Gli ebook di amazon sono nel famoso formato azw. Sono andato in un negozio mondadori e mi hanno detto che basta trascinarli in una microsd per farli leggere al kobo. È davvero così semplice? Hai provato? Il mio dubbio è che si debba fare un passaggio con calibre o altro per renderli leggibili.

  2. non ho provato, magari oggi provo e ti faccio sapere. tirando a indovinare, non dovrebbero esserci problemi visto che Kobo dichiara la compatibilità con AZW. forse non con gli AZW3. sui forum parlano di problemi a convertire in AZW3 con Calibre. potrebbe essere una questione di protezione digitale dei file.

    il sistema del trascinamento diretto sulla microSD funziona bene, il software dedicato per l’upload qualche volta ha dei problemi, ma tanto basta fare drag’n’drop.

  3. purtroppo mi si conferma che “montare” Kobo come volume esterno su OSX è un po’ una rogna. spesso non appare, il reader si blocca sulla schermata di connessione e bisogna resettare il lettore. comunque ho provato con un AZW acquistato da Amazon e lo vede tutto sminchiato. subito dopo sparisce dalla libreria. probabilmente DRM.

  4. confronto interessante, tra i due il kobo mi attira di più.
    eppure non mi convincono più tanto gli ereader veri e propri come questi, quando esistono tablet come nexus 7, galaxi, etc che proprio oggi saranno affiancati dal nuovo ipad mini.
    trovo che la maggiore versatilità dei ‘piccoli’ tablet in funzionalità audio-video, unita al fatto di non essere vincolati ad un solo venditore (che sia amazon, mondadori etc) sarà la loro carta vincente nei confronti degli ereader, considerando anche che il costo di un tablet da 7′ è circa 250 euro, dunque non esorbitante.
    (OT, ma che bellissimo font, cos’è?)

  5. e-reader e tablet sono due animali diversi, con finalità e usi proprio diversi, secondo me. la lettura di e-book su tablet affatica a causa del tipo di display (l’e-reader è a inchiostro elettronico, il tablet è LCD retroilluminato). il tablet va molto bene per Internet e guardare film ma male per leggere. inoltre è molto diversa la durata della batteria (poche ore contro tre settimane-oltre un mese), il peso (200 gr il kindle contro minimo 350 un tablet), e soprattutto l’esperienza di lettura non è paragonabile. è un trade-off tra versatilità e eccellenza, e secondo me il tablet non sostituisce l’e-reader nella lettura. poi è vero che io ho poco uso per il tablet: lo trovo pesante da portare dietro, noioso per scarsa autonomia e di poca utilità in casa. non ci guardo film, sia per scarsità di storage (spesso non è espandibile comodamente) che per il fatto che non guardo film su niente che sia meno di 42 pollici. trovo sia fantastico per navigare, chattare e commentare quando si guarda la TV. ma evidentemente io non sono l’utente a cui è destinato.

    (nemmeno kindle e kobo sono vincolati al venditore, solo kindle richiede il passaggio su Calibre per importare ebook esterni)

    il tema di WordPress è Duster, il font Helvetica neue (http://www.fontpalace.com/font-download/HelveticaNeue+Light)

    • quello dell’affaticamento della vista è il punto che mi frena di più dal comprare un tablet e utilizzarlo per gli ebook, in effetti.
      non ho ben capito quando mi rispondi: “nemmeno kindle e kobo sono vincolati al venditore”.
      per comprare e leggere ebook con kindle/kobo si è legati al proprio account amazon/mondadori, lo dici anche tu nel post; inoltre, a parte la conversione con calbre per kindle, in un commento più in alto riferisci delle difficoltà di kobo nel visualizzare un azw con drm. per cui mi pare che entrambi i reader, se non proprio blindati nel il proprio circuito di vendita, non risultino facilmente compatibili con i vari formati, laddove per un tablet esistono le app di kindle e kobo che risolvono.
      ad ogni modo molte grazie per le risposte e per gli spunti di riflessione, la scelta per me diventa sempre più difficile!

  6. su kobo si può fare liberamente upload trascinando epub, mobi e altri formati direttamente sul reader montato sul pc. su kindle uguale ma passando per Calibre.

    la questione azw su kobo è da capire meglio, ma quelli senza DRM secondo me funzionano (che quelli col DRM non funzionino non è colpa dei reader: i DRM non sono leggibili su nulla).

    la scelta tra tablet è ereader è oggettivamente difficile, troppi compromessi da entrambe le parti.

  7. Possiedo un iPad2 e ho libri acquistati su iBook.
    Mia figlia dodicenne vorrebbe kobo mini. È possibile trasferire gli acquisti fatti su iPad a kobo e viceversa? I formati sono compatibili o bisogna convertirli? Meglio kobo mini o touch?

  8. Ciao laura. Premetto che non avendo un iPad so poco dell’esportabilità dei libri da iPad, è meglio se ti informi da un punto vendita.
    Immagino però che dipenda dal formato. Il formato compatibile sia su iPad che su kobo è l’epub, ma se acquisti libri sull’Apple store è molto probabile che questi siano protetti con un sistema di protezione digitale che si chiama DRM. Quei libri non saranno leggibili su nessun’altro apparecchio. Se invece acquisti libri senza DRM (tipicamente i classici, o libri che nn sono coperti da copyright) dovrebbero essere trasferibili.
    Poi ci sono dei modi di sproteggere un file protetto, ma non sono legali e richiedono comunque di passare attraverso programmi esterni su computer, come Calibre.

    Su kobo mini o touch dipende dall’uso e dai gusti. Io preferisco il touch perché mi permette di selezionare meglio un passaggio del testo e pubblicarlo su facebook, ma siccome il sistema di selezione del testo su kobo non funziona per niente bene, io ti consiglierei un mini. Chiaramente il mini è piccolino (questa foto ti dà l’idea http://it.kobo.com/kobomini), ma per una dodicenne a me sembra adatto.

    • Grazie Vanz, per le info e i suggerimenti. Conoscendo la filosofia dei prodotti Apple credo sia difficile il trasferimento tra dispositivi diversi…cmq se compro kobo a mia figlia faccio delle prove e ti aggiorno.

  9. Visto che li hai provati entrambi ho tre domanda: 1) sul Kobo è presente un dizionario integrato 2) con Kobo compri il diritto a leggere il libro, come con Kindle, o compri proprio il libro 3) è vero che a volte il costo dello stesso volume tramite kobo è maggiore che con kindle?

    Grazie

    • 1) c’è un dizionario integrato, multilingue, riconosce la lingua del testo. Non so che dizionario sia ma mi pare efficiente e anche gradevole esteticamente (un popup carino).

      2) questa domanda è difficile e bisogna capire cosa intendi per comprare il libro. se intendi “posso scaricare il libro e metterlo su un altro device”, sì e no. con i libri senza DRM puoi (ma in un formato html abbastanza assurdo), mentre di quelli con DRM puoi solo scaricare un link al libro, che se non ricordo male hai diritto a leggere su un certo numero di device e solo tramite il sito kobo. quindi nel secondo caso no, non è “tuo”.

      3) a volte sì, amazon tende ad avere prezzi leggermente o a volte sensibilmente più bassi degli altri editori. non ho fatto uno studio approfondito ma è la mia sesazione. è altrattanto vero, però, che non tutti i libri nel catalogo Mondadori sono disponibili su amazon. e che a volte gli ebook kindle sono persino più cari del volume stampato, perché c’hanno le pigne in testa.

      • Intanto grazie per le risposte. Sul comprare il libro intendevo proprio che il libro è tuo. So che Amazon può in linea teorica sospenderti l’account e tu perdi tutti i libri perché non compri fisicamente il file, ma il diritto di accesso. Volevo sapere se anche con Kobo era così. Alla fine tra prezzo del device, possibilità di estensione memoria opterei per Kobo, ma ho visto che non hanno pressoché guide turistiche nel catalogo (cosa che mi interessava per il risparmio di peso quando viaggio)..

  10. Ciao, volevo sapere se su kobo si può bloccare la lettura di alcuni libri … Ho due bimbi piccoli e vorrei avere la possibilità di suddividere le librerie dei grandi da quelle dei piccolo senza dover controllare quali libri vanno ad aprire… Si può ?
    Grazie
    Gin

  11. Ciao Giulia. No, non mi pare che l’opzione di proteggere con password o rendere privato un ebook sia disponibile su Kobo a livello di device. Pare però sia possibile creare più profili sul sito di Kobo, associare il reader ad essi e a seconda di chi legge loggarsi col profilo corretto.

  12. Buongiorno, avrei bisogno di un piccolo chiarimento, nella sua recensione parla della possibilità di scaricare gli audiolibri su kindle avendo la presa per l’attacco della cuffie. Sono indecisa sull’acquito di Kobo Glo proprio perchè non ha l’audio però mi sembrava che anche Kindle Paperwhite non avesse questa opzione! Mi sono sbagliata? Per me sarebbe importantissimo visto che ho una figlia con difficoltà di lettura e che quindi avrebbe un notevole supporto con questa opzione perchè oltre ad ascoltare potrebbe seguire il testo scritto.

  13. E’ corretto, Patrizia: a differenza dei modelli precedenti, su Kindle Paperwhite è stata fatta la scelta di non includere la scheda audio, quindi nemmeno la presa per le cuffie. Nessun Kobo, che io sappia, supporta gli audiolibri. Da quello che vedo qui http://www.amazon.com/gp/product/B007HCCNJU/ref=fs_sz mi pare che l’unico kindle ad avere oggi la possibilità di ascoltare audiolibri siano il kindle 3G con tastiera http://www.amazon.com/gp/product/B004HZYA6E/ref=fs_kk3g e il Kindle Fire http://www.amazon.com/gp/product/B008GFUA4C/ref=fs_2 (che però a mio parere è un tablet più che un ebook reader)

  14. Grazie mille!!! Speravo proprio in questa opzione, pazienza mi orienterò su qualcosa d’altro anche se a mio parere c’è sempre poca attenzione da parte dei progettatori di questi accessori. Non pensano mai ha chi ha difficoltà…ti obbligano sempre a spendere più degli altri!!!!

  15. hai ragione, Patrizia: l’accessibilità dovrebbe essere imposta per legge anche ai produttori di elettronica, non solo ai servizi pubblici.

    ci sono però anche ebook reader di altre marche (i costi però, come dici, sono di solito superiori). magari ti interessa dare un’occhiata qui http://www.ebook-reader.it

    auguri e buon anno a te e alla tua bambina :)

  16. ciao! da un po uso l’app kindle per ipad. ora ho comprato il kobo, e vorrei tentare di trasferirci i libri letti su kindle. non avendo il dispositivo, ho scaricato l app kindle per MAC , che mi ha dato la lista dei libri presenti. li ho “scaricati”..ma materialmente non li trovo da nessuna parte O.o è possibile? meglio rinunciare o c’è la possibilità di spostarli? grazie :)
    ps recensione molto utile! io ho scelto il kobo, per ora ne sono entusiasta anche se l’assistenza clienti lascia un po a desiderare, nulla a che vedere con quella Amazon, sigh

  17. ah, la questione dell’esportazione dei contenuti!

    spiacente Michela, ma tutti questi aggeggi sono progettati come dei cosiddetti giardini recintati, cioè come idea di base puoi giocare finché stai dentro ma non puoi portarti a casa i giochi (che hai pagato, nota bene).

    che io sappia kindle non consente di esportare i libri acquistati – a meno che siano liberi da copyright – ma solo di leggerli attraverso un certo numero di device autorizzati. in quel caso tu non credo trasferisca fisicamente il file, ma accedi solo in lettura alla tua libreria su amazon. (su questo potrei sbagliare, non ho provato).

    per quanto ho visto di kobo, l’unica esportazione che ho tentato ha generato una serie di file html difficilmente utilizzabili.

    su entrambi però è possibile importare libri ottenuti altrove (che non siano dotati sistemi di protezione digitale): a quel punto il file risiede sul tuo PC e viene solo importato sul reader, quindi non è necessaria l’esportazione.

    il vantaggio di kobo rispetto a kindle è che legge anche un formato molto diffuso come epub, quindi la scelta di materiali da importare sul reader è più vasta. kindle legge il formato mobi, del quale si trova comunque parecchia roba.

    in generale, l’idea è che quello che compri non è tuo, ma è solo un noleggio con chiare limitazioni, tra cui poter fare del file ciò che vuoi.

  18. Grazie della risposta! Ci ho smadonnato un po e prima di lanciare tutto dal terrazzo ho smesso. Mi “attacco” come si suol dire e lascio perdere quelli che ho gia letto su kindle. (Questo mi porta a pensare COLCAVOLO che ti pago 15 euro un libro che poi non posso usare ma vabbe , considerazione personale, alla fine l ho comprato io, non m hanno malmenata e obbligata XD). Ti chiedo un’ altra info: se compro un ebook tipo da ibs, e in quel caso se ho capito bene lo scarico su pc e da li lo trasferisco sul kobo, in questo caso posso tenermi una sorta di backup della mia libreria, giusto? O come quelli acquistati su amazon, non sono “scaricabili”?!

  19. negli store online non legati direttamente al reader, tipo IBS,di solito l’ebook lo scarichi in locale. c’è però la questione se l’ebook ha il DRM, cioè la protezione digitale: se è protetto con Adobe DRM possono esserci dei limiti su quanti device puoi leggerlo, addirittura possono costringerti a accedere a un file su una libreria adobe online e in quel caso il file non è tuo. le biblioteche usano questi sistemi e ti danno accesso a un file a tempo, che dopo tot giorni non funziona più.
    quella dei DRM è una giungla ostile, stanno facendo di tutto per incoraggiare la pirateria.

    (PS: del tutto d’accordo che nessun ebook dovrebbe costare come l’equivalente di carta. la mia regola è: se costa più del 30% – massimo 50% – dell’equivalente in edizione economica non lo compro)

  20. Salve a tutti, sono un possessore di un kobo touch arrivato per questo Natale.
    Il prodotto è bellissimo e leggerissimo, lo schermo è perfetto, si legge tutto a meraviglia…ma c’è a mio parere un grave problema…NON legge le memorie esterne microSD!!! Sembra strano dato che è una delle sue caratteristiche interessanti, ma non vede la mia microSD da 2 Gb. L’assistenza continua a dirmi che non è possibile,
    io ho aggiornato il lettore ma il problema persiste. Inoltre anche i modelli di prova esposti nelle librerie danno problemi con le memorie. Non so come risolvere il problema.

  21. Fixer, sai che in effetti non avevo mai provato a farlo, e anche a me non si vede?

    Certo bisognerebbe capire in quale file system la SD deve essere formattata, ma sul manuale del kobo non trovo niente al riguardo (nemmeno come visualizzare gli ebook contenuti). eppure parla chiaramente di “possibilità di espansione con una scheda micro SD da 32 GB per conservare fino a 30.000 eBook”.

  22. Grazie per la risposta.
    Certo, ho chiamato sia inmondadori che Kobo, il primo mi rimanda al secondo, mentre il secondo dice che il problema non esiste, che si tratta di un prodotto difettoso. Peccato che è successo a me, sul modello di prova delle librerie Mondadori, e ad altri utenti tra cui te. Ora penso che lo restituirò…

  23. @Fixer ho appena fatto l’aggiornamento del sistema operativo e tra le novità è citato il supporto per la microSD, il che significa che forse l’hanno sistemato con nquesta upgrade (non ho ancora provato).

  24. Ciao a tutti…vedo che siete esperti! allora vi chiedo…con Kobo è possibile leggere altri libri scaricati da altri store? e documenti personali?
    con il kindle è possibile e con kobo?
    grazie

  25. ciao se volessi passare a un amico che ha Kobo, i miei ebook sempre di Kobo, avete idea di come fare ad estrapolare i file epub?

    • se li hai comprati protetti con DRM sul kobo store non glieli passi. a meno di sproteggerli usando Calibre e dei plugin fatti apposta per sproteggere il DRM Adobe (il che sarebbe illegale). se gli epub non sono protetti dovrebbero essere espliciti come file epub quindi non c’è problema.

  26. ciao, a Natale mi hanno regalo il Kindle HD FIRE , mi sapete dire se posso acquistare gli e-book soltanto da Amazon o anche da altri ? Grazie mile

    • Per ebook acquistati credo proprio di si…solo amazon. Invece puoi vedere i documenti pdf non protetti (da DRM) e tutto ciò che produci tu se lo salvi in formato .mobi o pdf con calibre….
      se altri hanno informazioni diverse…benissimo!
      Ciao

      • confermo, aggiungendo che leggere un pdf un minimo impaginato su un e-reader è una cosa noiosissima (per i pdf meglio i tablet)

  27. deve regalare o ebook o kobo a mia figlia volevo un consiglio.
    Volevo sapere se tutti e due leggono i formati in pdf , e qual’è il migliore tra questi due. Il kobo costa 99,00euro e kindle 76,00. Quale devo comprare.
    grazie

  28. ciao Anna. su tutti e due è possibile visualizzare i PDF, ma gli ebook reader sono veramente poco adatti per leggere i PDF. la ragione sta nel fatto che PDF è un formato che non si “adatta” allo schermo su cui viene visualizzato, e per leggerli su un display così piccolo bisogna fare un sacco di trascinamento e ingrandimento della pagina. su quelli molto impaginati è un lavoraccio.
    se sei sicura che tua figlia leggerà solo PDF il consiglio è di orientarsi su qualcosa di diverso, come un piccolo tablet Android. se invece leggerà molti formati diversi e ogni tanto qualche PDF, entrambi possono andare.

  29. Salve,complimenti per l’articolo. Ho letto tutto (commenti compresi),ma mi sono rimasti alcuni dubbi e chiederei,se possibile,un aiuto.
    Per quanto mi riguarda c’è un punto fondamentale,ed è la possibilità di leggere libri in lingua originale,soprattutto inglese:da quello che ho capito Amazon offre una disponibilità maggiore,non è vero?
    Seconda cosa,non mi è molto chiaro il discorso del “possesso” del libro acquistato:parlando banalmente,nel momento in cui compro un libro questo non viene “scaricato” automaticamente sul mio computer?Cosa mi rimane?Se decidessi di leggere alcune cose sul mio pc e non sull’ereader,questo non sarebbe possibile?
    Infine,ho difficoltà a capire quale ereader ha un’illuminazione migliore:kindle o kobo?
    Grazie mille per l’aiuto

    • ciao Beatrice. in generale direi che sì, la disponibilità di titoli in lingua inglese è decisamente superiore su Amazon che sul Kobo store.

      i libri acquistati vengono scaricati sul reader (diversa la questione se si desiderasse esportarli dal reader, cosa che è resa difficile su entrambe le piattaforme per i libri con protezione digitale) ma in entrambi i casi gli ebook sono leggibili anche su PC usando i software dedicati, forniti con gli e-reader. i software dovrebbero anche tenere il segnalibro dove si è arrivati a leggere sul reader (Kindle di sicuro, Kobo non sono certo).

      nessuno dei due reader è retroilluminato: per evitare affaticamento agli occhi non usano display LCD. si parla semmai di chiarezza dei caratteri e biancore dello sfondo. tra i due che ho io non noto differenze sensibili.

  30. Volevo sapere, i libri acquistati ad esempio su IBS possono essere letti sul lobo?so che sono in epub e hanno il DRM.

    • Kobo consente di leggere libri protetti con DRM Adobe (il più diffuso, e quelo che usa IBS) installando un’applicazione che si chiama Adobe Digital Editions
      http://www.kobobooks.com/ade

      per Kindle mi pare di capire che non esiste un modo semplice di farlo, ma usando un software che si chiama Calibre è possibile rimuovere il DRM da un ebook e convertirlo in formato mobi per Kindle. ma craccare un DRM non è legale, quinditi direi no, legalmente non è possibile.

  31. Ciao ho due domande su Kobo Touch.
    Ho installato Adobe Digital Edition e con i files Epub e pdf non ho problemi.
    Non riesco a trasferire i files Mobi (non sono potetti, è un libro che ha scritto una mia amica) perchè mi dice che non sono supportati. Devo metterli sulla MicroSD esterna? E mi confermate che i files AZW si riescono a trasferire?? Quindi i libri comprati su Amazon per Kindle?
    Inoltre, è possibile fare uno screenshot di una schermata di Kobo? Ho cercato in internet ma parla di connessioni telnet…
    Grazie mille

    • Per trasferire file dal PC a Kobo è sempre meglio passare attraverso attraverso Calibre: trasferirli trascinandoli con il file manager non è mai una buona idea. Se il kobo vede il libro ma dà errore potrebbe essere un problema con la formattazione del libro.

      Kobo dovrebbe leggere Mobi ma i file AZW sono proprietari e compatibili solo con Kindle, quindi no, i libri comprati su Amazon non possono essere trasferiti su Kobo, a meno di fare magheggi per sproteggerli e convertirli, se si riesce (mai provato).

      Fare una screenshot su un e-reader è una cosa che non ho mai nemmeno preso in considerazione, e proprio non mi viene in mente come si potrebbe fare :)

  32. Ciao, ho una domanda.Volevo sapere se, con Kobo e Kindle c’è la possibilità di esportare le parti evidenziate e le note su pc o su altro ebook. In pratica volevo sapere se, nel caso dovesse guastarsi l’ebook reader, le note personali e le evidenziazioni vanno perse o c’è qualche modo per salvarle.grazie.

  33. Ciao, volevo chiederti se con gli ultimi aggiornamenti software sul kobo hai trovato dei miglioramenti (soprattuto per i bug)?
    grazie

  34. A questo punto ho smesso di usare il Kobo – non mi vede più gli ebook che gli metto su, quindi mi è diventato inutile – e non l’ho neanche più aggiornato. Sorry.

  35. @Emanuele
    Per Kindle: essendo la libreria residente su Amazon e non solo sul device, in teoria tutti gli elettrolibri con annesse note dovrebbero restare nella nuvola ed essere importabili alla sincronizzazione su un nuovo device.

  36. Ciao
    Io ho intenzione di comprare un E-READER, ma come faccio per i film che vedo in streaming o scarico da emule o torrent, voglio si usare l’ E-READER ma non voglio mai pagare per COMPRARE un libro. MAI !
    Quindi sono interessato solo a libri che si raccattano GRATIS con vari sistemi e da quanto ho capito googlando , praticamente quasi tutti i libri del pianbeta. Quindi comprando un E.BOOK READER solo per trasferirci e leggerci libri gratis che prendo da SITI GRATIS o EMULE o TORRENT, quale e’ il migliore da comprare? Ibs Pb603? Kindle, Sony, Kobo, Cybook ? quale?

  37. grazie mille per i consigli per la risoluzione di problemi!il mio kobo aveva smesso di funzionare, ma ora grazie alle tue istruzioni risponde di nuovo ai miei comandi!!!!:)

  38. Ciao! Volevo regalare un e-reader al mio fidanzato che è un divoratore di libri e fumetti. Volevo prendere il KOBO GLO e volevo chiederti se è conveniente. Ho letto che il tuo kobo si è praticamente rotto e che hanno problemi a leggere le schede SD e questo mi preoccupa moltissimo. Hai risposto 100 volte a questa domanda ma io te la ripongo: è possibile scaricare dal PC un e-book da fonti esterne tipo torrent e trasferirli sul KOBO senza problemi? Alla fine me lo consigli?
    Grazie

    • Kobo Gloo + programma Calibre e ci metti quello che vuoi. Io lo uso da un anno senza problemi. Prova pure il Kobo Aura, pure più bello.

  39. Ciao, ehm, Fuffettosa.
    Non sono ormai più in grado di darti un’opinione serena sul Kobo, visto che l’ho provato ormai molto tempo fa e nel frattempo sono usciti altri modelli. Ai tempi ho avuto problemi col software, ma magari nel frattempo è cambiato. Non sono quindi in graado di consigliartelo né di sconsigliartelo. Io al momento uso un Kindle touch e un Kindle Fire HD.

    Sia su Kobo che su Kindle è possibile trasferire ebook scaricati da internet, con la dfferenza che Kobo legge direttamente gli epub mentre su Kindle gli epub devono essere convertiti in formato mobi usando un software esterno (gratuito) che si chiama Calibre. Ai tempi della mia prova del Kobo io ebbi notevoli problemi col trasferimento dei file, ma voglio sperare che nel frattempo siano stati risolti.

  40. interessante ed utile la tua opinione. Però io che uso un tablet samsung o un ipad ed ho scaricato entrambe le applicazioni, kindle e kobo, posso dire che kindle è molto meglio (come app intendo): molto più veloce nel collegamento e soprattutto funziona benissimo la possibilità di ricominciare a leggere su qualsiasi supporto dal punto in cui si era terminato (segnalibro, insomma). Questa funzione su kobo app, nonostante ho scaricato anche kobo desktop (cosa non necessaria con kindle) è molto ostica e non funziona tanto bene. volevo crearmi 2 librerie diverse per non comperare sempre su amazon, ma mi sto rendendo conto che mi sa che sarò costretto a farlo, invece.
    grazie

  41. sono d’accordo, l’articolo riguardava le prime impressioni con Kobo, ma se lo leggi tutto noti che alla fine il giudizio è a favore di Kindle. che sull’usabilità è imbattibile.

    però ragionando in termini di pura disponibilità dei titoli, è forse vero che chi leggesse solo in italiano forse troverebbe più titoli su Kobo che su Kindle (ma non so neanche se questo sia più vero).

  42. PS, scusa: per non parlare poi dell’assistenza – anche online – (per quelli come me che sono solo lettori, non informatici): quella di kobo è ridicola, praticamente inesistente, mi sembra.
    Riguardo alla possibilità di leggere i diversi epub…anche lì, ma in questo le 2 app sono identiche, non è così facile. Risultato:
    2 app ma me ne servirà una sola, poi a volte trovo dei libri su alcuni siti (IBS ad esempio) che non stanno né su amazon né su kobo e…ho dovuto scaricarmi pure una terza applicazione per leggerli…ho sono imbranato io…

  43. Ah ma sull’assistenza poi Amazon è notoriamente imbattibile.

    (però le note che fai tu riguardano l’uso di app su un tablet di altra marca, mentre la maggior parte delle persone che capitano qui devono decidere se comprare un e-reader, non un tablet :)

    su tablet anch’io uso due app: quella di amazon per i mobi e i formato kindle, una per gli epub e tutti gli altri formati (per Android ce ne sono diverse, tipo FB reader o quella che sto usando adesso che si chiama Bookviser)

  44. Salve,per natale mi regaleranno il kobo touch,anche se ho letto dei vari bug ho scelto questo anziché il kindle perché supporta più formati. La mia domanda è: se si rompe perdo tutti i libri che ho comprato?

  45. Elisa, gli epub che compri attraverso il Kobo, o sul sito di Kobo, restano disponibili sulla tua libreria online anche se il lettore si rompe e devi cambiarlo, ma gli eventuali ebook che scarichi da altri siti – come Bookrepublic – e devi mettere tu sul device, in quel caso li perdi. (Per ovviare, io li scarico in una cartella di Google Drive e solo successivamente li metto sul lettore).

  46. Ciao! Interessantissimo post! A me è stato regalato un Kobo e per il momento mi trovo molto bene. Aggiungerei un punto alla tua riflessione.
    Per quanto mi riguarda entrambi mancano di un browser di ricerca che per me sarebbe utilissimo: quello di ricercare brani in una directory dove i libri sono rilasciati in creative commons. Spero facciano dei progressi a riguardo!

  47. vorrei saper se è possibile da un acquisto mondadori un ebook su kindle
    perchè così potrei spaziare la mia lettura

    • Non ho capito cosa intendi, Anna: comprare su Kindle un ebook dal Kobo store, o comprare sul Kobo un ebook da Amazon?
      Direi nessuna delle due, ma molti libri Mondadori sono disponibili anche su Amazon, quindi accessibili da Kindle.

  48. Ciao,
    ho intenzione di regalare un Kobo Aura o un Kindle Paperwhite e non so quale scegliere. Vorrei sapere se tutti due hanno dizionari in Italiano e Inglese, traduttore e se sono disponibili anche senza connessione. Tutti i libri sono a pagamento anche i classici? Il 3G è gratis solo per scaricare libri?
    Grazie

  49. Ho letto l’articolo, un poco più in fretta i commenti…
    D’accordo su tutto, comunque io ormai trovo k obo touch insopportabile!
    L’ho acquistato passando prima da un kindle con tastiera: lo adoravo, mai un problema, mai inchiodato, senza memoria esterna ma con 2gb interna, browser (così così, ma x emergenza utile)…. Lo scorso estate mi ci sono seduta sopra :-( e quindi mi è toccato cambiarlo .

    Ho acquistato kindle mini, ma la memoria interna è per me troppo poca, ho deciso di provare con kobo!

    Magnifica idea, all’inizio , poi…
    La memoria esterna mi ha fatto impazzire, all’inizio non la leggeva proprio, adesso vede i libri ma scorre l’indice solo x un po’ poi si inchioda, sempre! Insopportabile x chi legge tanto!
    Anche l’uso del touch non mi piace… Troppi facile sfiorare x sbaglio, meglio i tasti.

    Chiedo scusa x il testo mal scritto, ma uso un tablet cge (viva la tecnologia) in questo riquadro funziona malissimo .

  50. Ho avuto anch’io un’esperienza simile con Kobo, Angela, ma ormai è passato tanto tempo che non sono in grado di affermare che le versioni attuali siano altrettanto problematiche.

    Io attualmente sto usando un Kindle Fire, tablet 7″ con Android modificato da Amazon, e mi trovo molto bene nella lettura casalinga.
    Ovviamente per lettura in esterni e per durata della batteria un lettore di e-book è preferibile a un tablet con display LCD, ma in casa (io leggo a letto o in poltrona) poter passare dall’ebook a un browser vero è moto comodo (anche se a volte, purtroppo, lapossibilità di farlo tende a distrarre dalla lettura)

  51. ciao mgmla, scusa il ritardo a rispondere.
    mi risulta che entrambi i reader abbiano i dizionari preinstallati (ma meglio verificare al momento dell’acquisto). Alcuni classici sono gratuiti: c’è un’apposita sezione sullo store Amazon e ci sono molti siti con classici in epub gratuiti (a partire dal progetto Gutenberg e Liber Liber)

    http://www.gutenberg.org/browse/languages/it
    http://www.liberliber.it/online/opere/libri/

    originariamente il 3G gratuito di Kindle non permetteva di fare altro che cercare libri su Amazon e fare ricerche su Wikipedia, non so con le ultime versioni se sia ancora così (immagino di sì)

  52. Ciao,
    ho acquistato da poco un Kobo Glo e sto avendo alcuni problemi. Noto molta lentezza nella lettura di libri grandi, superiori alle 1000 pagine. Il formato .mobi lo legge, ma è instabile e molto limitato:non permette di mettere note e consultare il dizionario. Almeno per gli ebook che ho provato è stato così.
    Ho provato ad aprire un ebook di circa 3Mb e tutte le volte che ci ho tentato si è bloccato e ho dovuto eseguire un reset.
    Inoltre è piuttosto lento confrontato al Kindle paper white.
    E’ un problema del mio ereader è sono problemi noti del Kobo Glo?

    grazie

    Daniela

  53. Ciao!
    Ho appena comprato il nuovo Kobo Aura H2O e non riesco a capire come funzionano le statistiche di lettura. Ho iniziato a leggere un libro, ma non sono partite in automatico e non vanno avanti. Restano sempre azzerate.
    Secondo te devo contattare la fabbrica o è un problema che si può risolvere? Esiste un sistema per farle partire o è il mio Kobo ad essere difettoso?
    Grazie mille :)

  54. Ciao Rossella. Credo sia necessario un po’ di tempo perché le statistiche di lettura comincino ad essere attive. Immagino che appariranno tra un po’, a meno che non ci sia un’impostazione da attivare. Ormai non uso più il Kobo da tempo e non so darti informazioni più precise. Se non appaiono quando sei a metà libro, al posto tuo mi rivolgerei dove l’hai comprato.

  55. Ciao.
    Acquistato kobo glo e scaricato Adobe Digital Edition 2.0 sul Mac, ho collegato il Kobo con usb (non lo vedo in wi-fi) e copiato ADE.
    Poi ho caricato dei libri in e pub e scollegato dal Mac…
    ….sul kobo non trovo nulla: è ancora come mamma koba lo ha fatto.
    Sono del tutto imbranato o devo fare altri passaggi a me sconosciuti?
    Grazie

  56. Pingback: Vacanza relax: Kindle o Kobo e tanti e-book gratis! - Tucano

  57. Ho comprato la scheda SD x espandere il mio reader Kobo Touch,nel pc vedo tuttie e due le partizioni.In quella principale ho diviso gli ebook in cartelle .Nella scheda SD ho creato una cartella con naturalmente nome diverso alle altre e ho messo il libo…Ho acceso Kobo e aggiornato.Vedo il libro ma non la cartella creata sull’altra partizione.C’è un metodo per poter vedere anche le cartelle dell’altra partizione? GRazie

  58. È molto vecchio questo post. Con il Kindle paperwhite oltre ad avere l’e-reader gommato e elegante, la schermata è bianca per poter leggere al buio senza affaticare la vista e senza riflessi. Anche questo Kindle dimostra la percentuale rimanente per il capitolo e anche i minuti in base alla tua velocità di lettura. A piacimento si può scegliere anche a fine libro. La libreria contiene le copertine. Ti dà la possibilità di scegliere la grandezza del carattere e il carattere stretto. Ci sono delle limitazioni per il bambino… Direi che il paragone con la prima versione Kindle non abbia senso… Si sa che una cosa deve sempre migliorare, era il primo in assoluto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *