cosa sta succedendo nel cielo sopra le nostre teste

spiegato in modo semplice e scientificamente impreciso

è una roba che per molti è pallosa (ok, comprensibile), per moltissimi poco interessante (e questo mi sorprende parecchio), ma sarebbe importante capirla. 

succede che, lo sappiamo, i gas emessi nell’atmosfera dalla rivoluzione industriale in poi si sono accumulati nell’atmosfera, trattenendovi il calore del sole (come in una serra). questo ha gradualmente reso l’aria più calda, in modo particolare ai poli. 

la bolla di calore formatasi sull’Artico si è espansa verso sud, andando a interferire con la corrente a getto (il jet stream) boreale, un flusso d’aria costante che serpeggia da ovest a est e funziona, tra le varie cose, da regolatore del meteo, trasportando le perturbazioni lungo il loro flusso.

il calore che scende dall’artico disturba il jet stream amplificandone o rallentandone le anse, tanto da fargli prendere la forma di un’onda, detta onda di Rossby. i picchi di questa onda sono sempre più frequenti ed estesi, mentre in altri momenti tendono ad annullarsi.

l’energia immessa nel sistema dal riscaldamento dell’aria contribuisce a rendere le temperature sempre più estreme e i fenomeni meteo sempre più violenti, la frequenza delle onde del jet stream trasporta queste perturbazioni in modo sempre più rapido, improvviso, imprevedibile.

il picco dell’onda si porta dietro le temperature fredde quando scende da nord verso sud, quelle calde quando sale da sud verso nord, oppure tiene una situazione meteo (per esempio una siccità) ferma molto più a lungo che in passato.

cosa può accadere se la frequenza dell’onda del jet stream continua ad alterarsi?

per esempio che l’alternanza di fenomeni estremi acceleri ancora, rendendo il meteo violentissimo e continuamente mutevole e ingestibile. e questo è il male minore.

il rischio maggiore è che il jet stream si fermi, e di conseguenza si arresti la corrente del Golfo, che dipende dal jet stream. cosa succeda in quel caso nessuno lo sa, ma l’ultima volta che è accaduto è arrivata un’era glaciale e si poteva andare a piedi dalla Gran Bretagna all’Europa continentale.

non è chiaro in quali altri modi fondamentali il jet stream sia necessario per la vita umana, ma sono probabilmente molti.

https://www.nbcnews.com/mach/science/strange-wavy-jet-stream-blasting-europe-heat-scientists-say-could-ncna1024826

la cosa la spiegano meglio qui NBC news e qui The Independent.

per chi capisce il linguaggio della scienza, qui c’è lo studio che ha suonato l’allarme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.